giovedì 12 luglio 2018

Festina e la Festa Francese


Correva l'anno 2014 quando i djs Tony Topazio e Fred Gramigna dettero il via alle danze e alla tradizione del ballo in piazza Ognissanti per celebrare il 14 luglio.
Per l'edizione 2018 tornano proprio loro alla consolle della grande festa popolare in cui ho visto ballare bambine in gonnella e signore di sessant'anni con i fianchi stretti in eleganti tailleur. La data viene anticipata al 13 luglio, per un programma che prevede MURI BIANCHI e VESTITI COLORATI. E selezione musicale '60/70.

Ci saranno grandi fogli bianchi e pennarelli affinché tutti i partecipanti si possano sbizzarrire nella realizzazione di slogan ispirati al famoso motto ‘Les murs ont la parole’ (la parola ai muri) ed una performance espressamente realizzata per questo evento ideata dalle coreografe Aurelie Mounier e Angela Placanica per la Compagnia Opus Ballet.

La serata inizierà alle ore 20 con un bicchiere di champagne offerto a tutti al suono degli inni nazionali e si protrarrà fino alle 24. In concomitanza con la festa, il Cenacolo di Ognissanti, col meraviglioso affresco dell’Ultima cena del Ghirlandaio, sarà aperto straordinariamente dalle 20 alle 23.

venerdì 6 luglio 2018

Festina Migrarti e Diffusioni



Si conclude domenica 8 luglio l'edizione 2018 del Festival Diffusioni che ogni anno popola il Valdarno di eventi di teatro e non solo, tra luoghi da riscoprire e storie che si fanno largo.
Ecco la descrizione dell'evento conclusivo:

8 luglio ore 21.15 | Nuova Cittadinanza 
Terranuova Bracciolini | Piazza Liberazione
Teatro Stabile di Anghiari + Anghiari Dance Hub | Orchestra Multietnica di Arezzo | KanterStrasse
DiMMI_Extended Play

Migrarti 2018 - Dimmi EP (Extended Play) 
Tutto nasce da DiMMi (diari multimediali migranti), un progetto sostenuto dalla Regione Toscana che ha da anni l’obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere i cittadini sui temi della pace, della memoria e del dialogo interculturale. Promotore di questa raccolta di storie è l’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano. Un’esperienza culturale e umana nata nel 2012 e che ha già dato vita a tre edizioni dell’omonimo concorso riservato alle storie cittadini di origine o provenienza straniera che vivono o hanno vissuto in Italia e nella Repubblica di San Marino e che ha favorito la raccolta di centinaia di testimonianze. 

Queste storie (e gli artisti che hanno deciso di raccontarle attraverso la danza, il teatro e la musica) sono state raccolte dall'Archivio dei Diari di Pieve Santo Stefano e da tanti altri partner per essere messe in scena dal Teatro di Anghiari (da anni attivo nei percorsi della memoria e dello storytelling) insieme a artisti italiani e stranieri. 

La danza contemporanea è stata il filo conduttore di un affascinante spettacolo multidisciplinare: Tommaso Monza e Mohamed Shika, due coreografi che lavorano con Anghiari Dance Hub, hanno innescato un percorso intorno al quale le storie di Dimmi sono state raccontate e interpretate, grazie all'incrocio con i linguaggi teatrali e musicali. Simone Martini (Kanterstrasse Teatro) ha guidato un gruppo di allievi attori, mentre Enrico Fink (Orchestra Multietnica- Officine della Cultura) ha prodotto un percorso musicale che collega teatro e danza. 


Ingresso libero 
Domenica 8 luglio ore 21.00 P.zza Liberazione – Terranuova Bracciolini