martedì 1 febbraio 2011

Festina and the Cuban Star

Se la rivoluzione cubana fosse una stella, forse proprio dopo il compimento dei suoi 50 anni, in una posizione discendente, sarebbe pronta ad esaudire i desideri delle vecchie e nuove generazioni. Quali sono le loro speranze?
Giovedì 3 febbraio prova a rispondere "Wishes on a falling star", film in prima visione all'Auditorium Stensen di Firenze, ore 21. Un'intervista a Yoani Sanchez, autrice del blog indipendente Generación Y, segna la traiettoria di questo lungometraggio di 55 minuti, girato nel 2009.
Gli autori, Jacopo Cecconi, Giammarco Sicuro, Paolo Cellammare, si sono serviti della lingua spagnola e di una piccola videocamera nascosta al fine di eludere l'obbligatoria sorveglianza governativa. Nascosta ma non troppo: Yoani Sanchez ha rilasciato precise dichiarazioni e per farlo ha dovuto incontrare i tre autori in un luogo segreto fra cautele ed espedienti per evitare i controlli delle autorità. Inoltre durante le riprese del film, Paolo è stato fermato per alcune ore dalla polizia perché sorpreso a fotografare un arresto in una piazza di Santa Clara e se l'è cavata spacciandosi per un semplice turista. La videocamera è riuscita a scappare con gli altri due.

Per chi è di Firenze e dintorni l'appuntamento è allo Stensen, per gli altri il video è liberamente disponibile su youtube con traduzione a scelta. La versione italiana cliccando qui>>Link
Il blog di Yoani>>Link

2 commenti:

  1. complimenti a Giammarco.....giornalista del tg3 regionale bravo e gran bel ragazzo......e naturalmente bravo anche a Iacopo Cecconi...

    RispondiElimina