mercoledì 1 ottobre 2014

Festina e l'Eroica a Gaiole

 Quelli che si fanno crescere i baffetti belle époque. Quelli che arrivano a notte fonda, scrollano lo zaino dalle spalle e dormono nel sacco a pelo. Quelli che potrei fare duecento chilometri, ma preferisco farne settanta e godermi lo spettacolo, e soprattutto i rifornimenti.
(Stefano Affolti / La Provincia di Varese)

Domenica 5 ottobre a Gaiole in Chianti l'annuale appuntamento con L'Eroica. Le iscrizioni si chiudono prima dell'estate, ma per tutti la possibilità di appostarsi per le strade e vedere passare la cicloturistica storica che compie 17 anni. Un'avventura diventata un marchio esportato in Giappone ed in Inghilterra. Di cosa si tratta e quale filosofia c'è dietro?

Abbiamo incontrato il suo ideatore alla presentazione del film su Valeriano Falsini, gregario di Coppi (leggi articolo). L'Eroica per Giancarlo Brocci è la maniera di coniugare tre passioni molto importanti:
  1. l'amore per le biciclette d'epoca. Per iscriversi serve un esemplare da corsa di quelli usati fino agli anni '80: telaio in acciaio, leve del cambio sul tubo obliquo del telaio, fili dei freni che escono dalle leve e transitano esternamente al manubrio, pedali con gabbietta; in tutto il fine settimana una mostra scambio biciclette e accessori d’epoca;
  2. l'orgoglio per la bellezza del territorio senese solcato da strade bianche, sterrate, da percorrere nel momento in cui le viti sono cariche di grappoli d'uva prossimi alla vendemmia; 
  3. la scelta di un approccio pulito e potente alla promozione del territorio stesso. I prodotti tipici spuntano nei punti ristoro al posto delle bibite sintetiche (abbondanza di vino, pane, capocollo, pecorino per fare qualche esempio), intanto una massa di oltre 5000 sportivi e di tutto il pubblico a seguito arriva e popola l'area campeggio, si sposta attenta alla sostenibilità ambientale: nell'ottica di salvaguardia costante la migliore garanzia per la longevità dell'Eroica.
Nel sito I PERCORSI>>Link ed il PROGRAMMA 2014>>Link ricco anche di iniziative culturali ad ingresso libero nelle Ex Cantine Ricasoli.

Nessun commento:

Posta un commento