mercoledì 24 settembre 2014

Festina omaggio a Sant'Orsola

Avranno mai fine le lunghe pene di Sant'Orsola, il complesso in attesa di ristrutturazione da decenni in San Lorenzo a Firenze?
Settembre 2010 >> Il report di Festina dell'incontro "100 luoghi" dentro Sant'Orsola>>Link

Ma intanto,  ecco quel che sta per accadere: Fondazione Studio Marangoni e SantOrsolaProject presentano La città dentro San Lorenzo - St’O aperta, il 25 - 26 - 27 settembre.

Il progetto La città dentro San Lorenzo - St’O aperta, ideato per l’Estate Fiorentina 2014 e realizzato con il patrocinio della Provincia di Firenze, propone tre giorni di installazioni, esposizioni, reading, musica e performances dentro il quartiere di San Lorenzo attraverso un viaggio verso Sant’Orsola quale luogo emblematico da recuperare e restituire alla città. L’ex convento di Sant’Orsola, poi divenuto fabbrica per la lavorazione del tabacco, centro sfrattati, improbabile sede della Guardia di Finanza ed infinito cantiere, dopo anni di silenzio viene riaperto per interrogare la città sul futuro dei suoi spazi abbandonati. Questo luogo scomparso dalle mappe della città, dalla memoria degli abitanti e dalla vita quotidiana, sarà per tre giorni luogo di condivisione, incontro e sperimentazione.

Il viaggio inizia alle ore 16:00 del 25 settembre in Piazza San Lorenzo (La città s’incontra in San Lorenzo) con una piccola cerimonia che coniuga passato e futuro, mentre un gruppo di musicisti introduce i partecipanti dentro il popoloso rione (La città si muove in San Lorenzo), dove alle 17:00 - insieme a Collodi e Pratolini - farà sosta al Mercato Centrale, per arrivare alle 18:00 a Sant'Orsola e, sulle note di un violino e un violoncello, aprire le porte (St’O aperta).

Nel corso dei tre giorni gli spazi del grandioso complesso accolgono concerti di musica classica e jazz organizzati dal Conservatorio di Musica Luigi Cherubini in collaborazione con CAM Centro Attività Musicali Firenze, mostre di fotografia, interne ed esterne alla struttura architettonica di Sant’Orsola curate dalla Fondazione Studio Marangoni, l’installazione sonora Re-Echoes from the walls a cura di Tempo Reale, le installazioni animalesche di Daniele Nannini, il reading: Firenze, la rissa geometrica da Giorgio Manganelli a cura di Marion d'Amburgo e Goffredo Serrini, St'O parlando di poesia letture e divagazioni di Alessandro Fo con Dario Ceccherini, il recital Delle meraviglie e dei dolori di Sant'Orsola (e delle sue impossibili sorelle) su testo inedito di Elena Giannarelli a cura di Marion d'Amburgo e Goffredo Serrini, con la Compagnia dei Viaggiatori Fermi, l’esibizione Tai Chi del Tramonto e dell’Alba con il maestro Massimo Mori e l’evento di respiro internazionale di musica e fotografa The Smell of Dust.

Il progetto abbraccia tutto il quartiere con incursioni e reading spontanei nei principali esercizi commerciali di San Lorenzo, e una sezione INTORN_OFF costituita da una rete di eventi in altri spazi del quartiere.

Il progetto coinvolge l’intera comunità sotto la spinta del comune desiderio di riappropriarsi di un luogo per troppo tempo abbandonato, e sottolinea l’urgenza di un dialogo tra cittadini e amministrazione sulla necessità dell'uso temporaneo degli spazi dismessi, affinchè un sogno comune e condiviso li trasformi in luoghi di aggregazione, di scambio e di creatività. La Fondazione Studio Marangoni e Santorsolaproject presentano La città dentro San Lorenzo - St’O aperta, tre giorni all’insegna di musica, video, fotografa, teatro, poesia, e aria… aria da respirare, la stessa che circola e si muove leggera sotto la poderosa cupola del Brunelleschi, come racconta appunto Giorgio Manganelli.



Nessun commento:

Posta un commento