mercoledì 30 maggio 2012

Festina plays bocce game


Si potrebbe dire che sono nata con una boccia blu in mano. Fin da piccola mi portavano a vedere i signori del paese che giocavano nel pallaio, ed io al mare ripetevo i loro lanci, con le bocce colorate sulla spiaggia.
Il gioco delle bocce fa parte del DNA dei vecchi toscani, per non dire di molti italiani in genere. Con gli emigranti ha raggiunto l'America ed oggi è oggetto di riscoperte di stile. Proprio a New York, nel quartiere di Brooklin,  Jim Carden ha aperto la Union Hall, pub-bocciofila decisamente cool, e la mania per le bocce è tornata alla ribalta nel terzo millennio.
(viaggia a New York con le dritte di Festina)


Osservate le foto di Benedetta tornata una settimana fa da Parigi e pensate che in posti particolarmente scoscesi, c'è chi si è inventato la boccia quadrata per non rinunciare alla sfida-passatempo.

Come si gioca a bocce
Serve un kit di bocce rigide colorate in modo da identificare 2 o più squadre, un pallino (boccia più piccola) e un campo di terra battuta (o una fetta di spiaggia) con i due estremi marcati da una linea che delimiti la zona di lancio.
Uno dei concorrenti lancia il pallino e quindi la prima delle sue bocce. Tocca all'altra squadra, che lancia una delle sue bocce con l'obiettivo di piazzarla più vicina al pallino di quella precedente. Il gioco prosegue con i lanci di chi si trova più lontano, finché la situazione si inverte o finiscono i tiri a disposizione.
Le bocce, atterrando, possono ribaltare la situazione colpendo le palle dell'altra squadra, le proprie o anche il pallino stesso. Si esauriscono i tiri, quindi si attraversa il campo da gioco e si va a controllare.
Vince la manche la squadra che al termine dei lanci posiziona la boccia più vicina al pallino e fa tanti punti quante sono le palle più vicine rispetto alla più prossima dell'altra squadra. Per le misurazioni finali, ci si aiuta con un filo di paglia o un rametto che confronti le distanze. Per non far troppa fatica, si inizia la seconda manche nella direzione opposta, e così via fino al raggiungimento della soglia dei punti che fa aggiudicare la partita.
Fatevi un'idea online>>Link

A Firenze e dintorni ci sono diversi campi di gioco per le bocce:
  • Albereta (Gavinana)
  • DLF di Via Paisiello (San Jacopino)
  • Flog (Poggetto-Careggi)
  • Affrico (Campo di Marte)
  • Isolotto davanti all'Esselunga di via Canova
  • Sesto Fiorentino vicino stazione treno IL NETO
  • Scandicci vicino campo calcio BARTOLOZZI
  • Grassina dietro la Casa del Popolo
  • giardini del Galluzzo
Conoscete altri posti? Avete tattiche di gioco da condividere?
Spazio ai commenti, e che il gioco dell'estate (dal 7000 a.C.) abbia inizio!

Nessun commento:

Posta un commento