domenica 9 novembre 2014

Festina e Caterina Bueno

la veglia canzoni popolari toscane

La mia passione per Caterina Bueno è fiera, umile e aspra, come la coscienza del popolo toscano da cui discendo, ed è zuccherina come i più bei ricordi d'infanzia.

Nei primissimi anni '70 una ragazza nata a San Domenico di Fiesole da padre spagnolo e madre svizzera, si prende la briga di intraprendere una ricerca durata una vita. Incontra tanta e tanta gente sul campo, per raccogliere goccia a goccia un mare di canzoni popolari toscane. Etnomusicologa e chitarrista autodidatta, presta quindi la voce per interpretare quel repertorio folk (La leggera, Maremma Amara, E cinquecento catenelle d'oro) e si fa accompagnare dai talenti che scopre lungo la strada. Uno fra tutti Francesco De Gregori, che a lei dedica la canzone Caterina.


Caterina Bueno dal 2007 è sepolta al cimitero di Monteripaldi ed oggi io sono andata a trovarla. Per arrivarci si va dalla Certosa verso Cascine del Riccio (Fi), e va trovata la strada giusta che è in salita e passa sotto un foretto ad arco. Quasi in cima, appena sotto la chiesa, c'è il cimitero di campagna. Nella terra circoscritta da sassi chiari e lisci, sotto fiori freschi e fiori di plastica, conchiglie sparse, una girandola colorata ed una paperella minuscola, c'è la sua tomba.  Andatevela a cercare.

1 commento:

  1. grazie per queste semplici informazioni che condividi

    m.

    RispondiElimina