giovedì 10 luglio 2014

Festina and the fruits pusher

Ciao. Oggi vorrei qualcosa di nuovo e fresco.
Ecco come iniziano le conversazioni tra me ed il mago di Foodland. 
Firenze, piazza Leopoldo. Risali per 10 m via Sallustio Bandini ed approdi nel regno di Pali (Sri Lanka), tra frutta, bibite, cous cous ed altre mille ed una delizia che la vita multiculturale ha portato qui da noi, a portata di mano. Rispetto alle botteghe del centro, qui ci sono più prodotti freschi e poi ogni volta che entro trovo un consiglio, una persona, una lingua che mi porta altrove.
La prima volta è stato un bambino cinese, che mi ha offerto una sorta di riccio di mare con i ciuffi morbidi e coloratissimi, aperto in due con un bulbo bianco da succhiare. Lycis, frutto profumato e rinfrescante mai provato prima d'allora.
Ieri è stato il Mangostano.
Come si mangia? 
Apri con il coltello, trovi spicchi bianchi e li mangi, Non mangiare il nocciolo. Dolcissimo!

Si spende poco per quello che si compra, tutt'altro livello rispetto a quello poco maturo che si trova per esempio alla Coop. Ormai io ci vado con ogni pretesto: sorprese da fare, dessert per una cena informale, momenti di solitudine. La parte più esotica della mia anima, ha trovato casa e bottega.

FOODLAND
via Sallustio Bandini 17 r - Firenze

Nessun commento:

Posta un commento