martedì 13 maggio 2014

Festina al Mercato Centrale


San Lorenzo che mi combini! Tu etnico e mobile nei tuoi banchi con le ruote che vanno a dormire nei fondi, tu capace di pensare e ripensare Sant'Orsola mentre lei rimane sempre uguale, ecco che hai cambiato marcia. Il tuo mercato è diventato il posto più di moda a Firenze per andare a mangiare, e non solo. Nei banchi gli stand stilosi del cibo di strada messo comodo su sgabelli di design, scuola di cucina, espositori di Eataly e libri di cucina. Il primo piano ristrutturato dal 23 aprile è aperto tutti i giorni dalle 10:00 a mezzanotte, ci sono arrivata domenica a fine pomeriggio e ho trovato due uomini della sicurezza a scortare la scala mobile di accesso. Però! Come in aeroporto.


Sali e ti perdi ad osservare: sotto i grandi lampadari di vimini ecco i pannelli degli espositori, con specialità, nome e cognome:
Marco Rosi e Paolo Soderi - Il fritto e le polpette
clicca per ingrandire
i tramezzini di Amblè (Fabrizio Bodini)
la pasta fresca di Raimondo Mendolia 
il lampredotto di Lorenzo Nigro 
i formaggi di Franco Parola
il pane e la pasticceria di David Bedu
le carni ed i salumi di Fausto Savigni
la mozzarella di bufala campana (Campomaggiore) 
il pesce fresco di Paola Rossellini e Maurizio Spadini
la pizza di sud (solo Napoli, Margerita e Marinara)
la frutta e gli ortaggi di Alessandra Camera e Filippo Viana
il cioccolato ed il gelato di Cristian Beduschi
l'enoteca del Chianti Classico
la birra Moretti 

Sulla birra ho raccolto dei malumori, che italiana è italiana, ma non proprio artigianale. Invece sul vino si casca in piedi: ho intercettato subito la degustazione gratuita di due Chianti con Maya, la sommelier di Enoscuola (Luca Gardini). C'è un programma settimanale di appuntamenti a pagamento>>Link

Di curiosità da spulciare ce ne sono tante, dalle consegne ecologiche al Fiorentina store. E c'è anche il wi-fi gratuito, di nuovo, come in aeroporto. In effetti ricorda un po' lo spazio ristorazione di un gate ben curato, nazionale e internazionale, pensato per gente in transito. Per il calore verace, ci sarà da continuare ad andare in trattoria.
La pagina FB del Primo Piano del Mercato Centrale è vispa e attiva, trovateci maggiori dettagli>>Link

6 commenti:

  1. Concordo con ogni parola!
    Mi aggrego al malumore per la birra: una Moretti a quel prezzo? Punti tutto sul "firmato", sulle "eccellenze" e non riesci ad individuare una firma ed un eccellenza tra le tante presenti nel panorama birrario italiano? No, non ci siamo!

    RispondiElimina
  2. Pizza "napoli, margherita e marinara". Come se la "napoli" fosse una pizza autenticamente napoletana, anziché una invenzione settentrionale. Ma non è quello. è la teatralizzazione di tutto. La trasformazione di ciò che era ingenuamente autentico. D'altronde in centro a firenze abita ormai solo gente nata altrove, magari sinceramente innamorata di questa città, magari pronta ad arricchirla di nuova anima e nuova bellezza. Ma ahimè alla ricerca di un'icona, non di Firenze. Che è altrove, secondo me. Ormai di nuovo divisa in ceti, è a Rifredi, al campo di Marte, a Peretola a Novoli alla'isolotto e alle cure. Mai o quasi entro la cerchia dei viali, dove si fa invece teatro.

    RispondiElimina
  3. secondo me è molto bello e divertente: si possono mangiare tanti cibi diversi (dalla pizza al fritto di pesce) fino alle 24 tutti ma tutti i giorni! per le eccellenze...ci possono essere altri posti (comunque, la mozzarella era squisita!)

    RispondiElimina
  4. alessandromaggio 13, 2014

    Al primo piano si respira aria europea. Mercati simili (con ristoranti e dove si possa anche consumare aperitivi) sono presenti da anni aMadrid per esempio. Purtroppo i prezzi sono all'italiana. Altissimi. In posti analoghi all'estero i prezzi sono ovviamente piu bassi che nei ristoranti (dove si ha tavolo certo e il servizio al tavolo). Al mercato centrale i prezzi sono quelli di un ristorante di medio/buon livello (senza il tavolo garantito né servizio). Per quanto mi riguarda aspetto qualche mese per vedere se i prezzi scendono. E se non lo faranno in quel posto non ci andrò più a mangiare

    RispondiElimina
  5. Io ci sono nata al mercato centrale, fa un po effetto vedere il piano di sopra cosi "fighetto" e un po' snaturato. Resta cmq il fatto che è piacevole, il luogo è bello bello.

    RispondiElimina
  6. Io sono andata due volte: la prima il secondo giorno dopo l'apertura, la seconda una domenica sera. Il giudizio estetico sul luogo secondo me è molto positivo: l'altezza del soffitto e la gestione degli spazi permettono di non sentirsi soffocati anche se c' gran "cicciaio". La prima volta che sono andata alcuni stand (tipo quello della pasta fresca) erano un po' in affanno, mentre la seconda volta (anche se c'era abbastanza gente) è andato tutto più liscio. Io amo molto il banco dei formaggi e quello del pesce. Inoltre devo dire che, uscendo tardi, ho trovato molto meno "preoccupante" la zona intorno al mercato. Perciò operazione "Fihetta" si, ma che io approvo completamente.

    RispondiElimina