lunedì 12 settembre 2016

Festina al Bistrot Santarosa







Ve lo ricordate Grisù, il drago verde che sognava di diventare pompiere? A Firenze c'era una volta un Gazometro che sognava di diventare green e radunare tante persone. Diventò discoteca ed infine bistrot. 
Questa è la storia dello spazio appena fuori dal Torrino di Santa Rosa, a ridosso delle mura medievali dell'Oltrarno sanfredianino.  I vari progetti di recupero e riqualificazione del giardino hanno trovato realizzazione con l'inaugurazione del nuovo Bistrot Santarosa. Con lo zampino di Sacha e della Brac, più quello di Giacomo e del Community garden degli Orti Dipinti, ha aperto lo scorso 3 settembre uno spazio che ha già conquistato grandi e piccini.

Tante famiglie per il pranzo della domenica, cani, bambini, genitori, sediamoci qui. Tanto pesce e verdure nel menu che a pranzo propone dei quadri (piatti quadrati composti da una pietanza principale con annesse ciotoline) e una bella atmosfera luminosa e rilassata. All'esterno cuscini, divanetti da bancali recuperati. In alto sopra il bancone ho avvistato una pila di cestini da pic nic pronti ad essere riempiti per dare inizio ad avventure a Km 0.
Non sono ancora stata a cena ma file di lucine nel giardino e lampade nere che spuntano dall'azzurro della parete interna fanno intuire una festa sobria e duratura.

contatti 055 230 9057

Nessun commento:

Posta un commento