mercoledì 7 ottobre 2015

Festina ed il fascino del Dit'Unto


Porchetta, lampredotto, chiocciole del Chianti, piadina romagnola, formaggi campani, risotto mantovano, arrosticini abruzzesi, olive all’ascolana di San Benedetto del Tronto e panini calabresi. I vini in degustazione dell’Azienda Agricola Villa a Sesta e dell’Azienda Agricola Il Borro di Ferragamo. Le artigianali di Birrificio 26 Nero e Birrificio di Corzano.

Sono tanti i cibi schierati per la terza edizione di Dit'Unto, il festival del mangiare con le mani che torna domenica 11 ottobre a Villa a Sesta, nel borgo di Castelnuovo Berardenga (SI). Dalla mattina fino alle 22:00, una giornata di passeggiate, degustazioni in 43 stand di cibo di strada, artisti di strada e musica dal vivo. Tante storie, tanto gusto, cornice invidiabile. Il costo per calice di vino è di 1 euro, per assaggio di 3 euro.

Per arrivare da Firenze si può passare da Siena oppure con l'A1 uscendo al casello Valdarno.
Info 340-8974173

Nessun commento:

Posta un commento