mercoledì 20 maggio 2015

Festina la marcia del Sole

pratomagno festina lente

Se mettete le vostre vacanze in mano ad un team di visionari, può capitare di ritrovarvi a Pontassieve con uno zaino in spalla. Enzo Brogi, consigliere regionale, Folco Terzani, scrittore e documentarista, Barbara Guarducci, designer, Mauro Valenti, direttore artistico Arezzo Wave e Lorenzo Cipriani, storico dell’arte hanno inventato in vista del 21 giugno 2015 un nuovo modo per rendere omaggio al sole. 

Solstizio 2015 è una camminata a doppio percorso che risale la montagna del Pratomagno sia dal versante fiorentino, con intenzione intimista e pellegrina, che da quello aretino, in Woodstock style.
'E possibile vestire i panni del viandante per tutti e tre i giorni (partenza da Firenze 18 giugno) oppure raggiungere l'allegra fiumana di gente strada facendo. La grande festa è prevista dal pomeriggio di sabato 20 giugno presso la Croce del Pratomagno (1600 m s.l.m.) e raggiungerà il suo apice all'incedere dell'alba.

solstizio 21 giugno 2015

Una marcia laica che non costa niente, 20 Km al giorno da fare senza pressioni diverse da quelle della natura a cui si sceglie di tributare onori e rispetto. La fusione con una ritualità antica tramite connessioni moderne. Trovate dettagli, approfondimenti e contatti nel sito>>Link

LA MARCIA DA FIRENZE
Si parte giovedì 18 giugno da piazza della Signoria: incontro 8.30, partenza 9.30. Prima tappa: Firenze – Rignano sull’Arno. Lungo la via il percorso toccherà luoghi di antica spiritualità: la chiesa vallombrosiana di San Bartolomeo nella Badia a Ripoli, la pieve di san Pietro a Ripoli, i ruderi del “monasteraccio”, la pieve di San Leolino a Rignano. La sosta notturna sarà su un prato attorno a un fuoco, all’aria aperta.

Il secondo giorno, 19 giugno, il cammino continuerà lungo le colline del Valdarno fino alla pieve di Pitiana e poi su fino all’Abbazia di Vallombrosa, dove i viandanti saranno accolti dai vespri dei monaci. In questo caso la sosta notturna è prevista sui terrazzamenti esterni all’abbazia, a margine del bosco.

Il terzo giorno, 20 giugno, la marcia percorrerà il sentiero che attraversa la foresta di abeti e di faggi fino al crinale, raggiungendo nel pomeriggio la Croce del Pratomagno (1600m).

LA MARCIA ROCK DI AREZZO
Il percorso parte venerdì 19 giugno alle ore 8.00, ritrovo a Castiglion Fibocchi, al Campo Sportivo, concerti e colazione fino alle ore 9.00, orario di partenza della camminata.
Prima tappa ore 12.30 ad un punto di ristoro a la Crocina, riposo e musica per ricaricarsi.
Ore 13.30 partenza verso la tappa successiva, l’ultima di questa giornata con arrivo previsto verso le ore 17.00/17.30 al campeggio Fonte allo Squarto. Un luogo da fiaba a 1.100 mt sopra l’Anciolina e sotto Monte Lori, anch’esso nel comune di Talla. Qui ci sarà la prima festa, oltre che lo stage di Arezzo Wave, con gruppi di livello. Grazie ai ragazzi del Beta Bar di Terranuova, piatti semplici e a costo contenuto saranno pronti tutto il giorno per i camminatori.

Secondo giorno, 20 giugno ore 7.30 /8.30 colazione e risveglio muscolare/musicale: yoga Tai Chi e concerti. Partenza ore 9.00. Ore 10.00 arrivo a Badia Santa Trinita, luogo mistico dove nei primi anni 1000 esisteva una chiesa benedettina in cui insegnò Guido Monaco, inventore della scala musicale. Qui ad accogliere i camminatori una divulgazione/lezione su luoghi incontrati e sulla loro storia e musica corale polifonica. Di nuovo in marcia alle ore 10.45/11.00 verso la Croce del Pratomagno, dopo una tappa ristoro a una casina rifugio alle ore 13.30, prima di raggiungere la meta intorno alle ore 16.00.

Sempre sabato, 20 giugno, ci saranno altri due punti di partenza dal settore aretino: uno da Raggiolo dove gli amici della Brigata di Raggiolo si renderanno disponibili a guidare dalle ore 9.00 alle 11.00 chi volesse fare una gita alla scoperta dello splendido borgo antico, per poi alle ore 11.00 incamminarsi verso la Croce del Pratomagno, con arrivo sempre alle ore 16.00.
Altra partenza è da Loro Ciuffenna alle ore 9.30/10.00 Dopo lo spettacolo, o con propri mezzi o con navette comunali, ci si potrà recare a Monte Lori, a 1200mt, dove ci sarà la partenza alle ore 12.00 e quindi un percorso in quota fino al Pratomagno, per poi ricongiungersi con gli altri viandanti al traguardo alle ore 16.00.

Nessun commento:

Posta un commento