mercoledì 25 marzo 2015

Festina Cinema du Quebec

festina lente

Giovedì 26 e venerdì 27 marzo all'Istituto Francese di Firenze (piazza Ognissanti) ci sono le Journées du cinéma québécois en Italie - 12a edizione.
Notizia per i distratti, il Quebec è la parte del Canada che guarda l'Atlantico.
Avvertenza per i puristi, i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Buone notizie per i risparmiatori, l'evento è gratuito.

festina lente firenze

Programma
26 marzo 2015

h 20 - QUELQU’UN D’EXTRAORDINAIRE de Monia Chokri
2013 / 29' / Versione originale con sottotitoli italiani
Xavier Dolan firma il montaggio del debutto alla regia di Monia Chokri, la giovane sceneggiatrice e attrice, che interpreta Maria nel triangolo infelice di Les Amours Imaginaires. Sarah, 30 anni, ha tutto per avere successo nella vita. È bella, intelligente, ha un sacco di amiche e ha quasi finito un dottorato in scienze sociali. Ma questa quasi perfezione le fa paura, la rende svogliata. Un mattino, dopo una notte brava, si sveglia in un letto che non è il suo, in una casa che non è la sua, e incontra una madre che non è la sua… Da questo piccolo incidente di percorso nasce la voglia di dare una svolta alla sua esistenza. Questa decisione improvvisa si ripercuote sulla vita delle sue amiche, in occasione dell’addio al nubilato di una di loro. Film presentato in anteprima al Milano Film Festival e premiato al Festival di Locarno 2013.

NEXT FLOOR de Denis Villeneuve
2008 / 11' / Versione originale senza dialoghi
Denis Villeneuve, regista del pluripremiato Incendies, è all'opera con una meccanica teatrale complessa, in un lungo piano sequenza assolutamente spettacolare. Durante un sontuoso banchetto, undici invitati, vengono serviti da un esercito di camerieri meticolosi. Partecipano ad una grande abbuffata, un baccanale gastronomico ossessivo e compulsivo. In questo universo grottesco e dell'assurdo, gli eventi si spalancano, in processione verso l'abisso di questa sinfonia dell'abbondanza.

TRIPTYQUE de Pedro Pires et Robert Lepage
2013 / 95' / Versione originale con sottotitoli italiani
Triptyque, ispirato alla pièce teatrale Lipsynch di Lepage, è un affresco urbano contemporaneo. Tre momenti di passaggio, tre personaggi in cerca d'autore. È la storia di Michelle, libraia e poetessa, di sua sorella Marie, cantante jazz di successo. Di Thomas, neurochirurgo che la priverà dell'uso temporaneo della parola, quando durante un tour a Londra, le viene diagnosticato un tumore fulminante al cervello. Storia dell'amore improvviso che travolge medico e paziente. Sullo sfondo i ritmi della creazione, dell'equilibrio mentale, della solitudine delle nostre vite sociali, sempre in gara per il successo. Dal cervello di Michelangelo, alla voce dell'umanesimo teologico di Lepage. Sospeso a metà tra poesia scritta con le parole e poesia disegnata con la luce. Presentato alla scorsa Berlinale, il film ha ricevuto la menzione speciale dalla giuria Ecumenica. Anteprima italiana.

27 marzo 2015
h 20 MICTA de Élisa Moar et Marie-Pier Ottawa
2013 / 2' / Versione originale senza dialoghi
Un omaggio al Piccolo Principe di Saint-Exupéry, scritto durante il soggiorno esilio nord-americano nella città di Québec, nell'inverno 1942.

LE SEMEUR de Julie Perron
2013 / 77' / Versione originale con sottotitoli italiani
Girato principalmente a Kamouraska, nella campagna incantata del Québec, Le Semeur ci propone un'incursione nell'universo dell'artista-seminatore e fotografo Patrice Fortier. Creatore de La société des Plantes, Fortier conserva sementi vegetali rare, antiche o dimenticate dal processo di industrializzazione post-rurale. Il suo obiettivo: creare le varietà anziane del futuro. Un lavoro monacale di cui la regista riprende, in rispettoso silenzio, le infinite sfumature e l'emozione. Un inno alla biodiversità vegetale e al patrimonio genetico delle sementi naturali originali e geneticamente motivate. Le Semeur è l'ultimo film di Julie Perron, cineasta conosciuta per i suoi ritratti di donne e di uomini, visionari o utopisti, che con i loro racconti e le loro testimonianze, ci invitano a sognare, ad andare avanti. A progredire, seminando a mano l'attenzione e il rispetto per le diversità, per l'infinita ricchezza di tipologie, di varianti, di forme e colori irripetibili. Celebrando l'unicità di ogni essere naturale. Presentato alle Rencontres internationales du documentaire de Montréal (RIDM) 2013. Anteprima italiana alla presenza di Julie Perron e di Patrice Fortier.

h 21:30 TOM À LA FERME de Xavier Dolan
2013 / 105' / Versione originale con sottotitoli italiani
Questa volta Dolan disorienta, interpretando Tom e dirigendo il suo viaggio dalla città verso la campagna, in sospeso tra citazioni surreali di Hitchcock e la perversione dei silenzi alla Polanski. Al funerale del suo compagno, morto all'improvviso, Tom scopre che la famiglia non sa nulla della loro storia d'amore. Gente semplice, contadini di una grande fattoria, sperduta nella campagna post-rurale del Québec. La madre Agathe, vedova angosciata e repressa. Il fratello Francis, bello, minaccioso e violento. Per proteggere l'onore della famiglia e la mamma ignara dell'omosessualità del figlio morto, Francis detta le regole di un travolgente gioco al massacro. Mentre Tom si decompone abbandonandosi, fulminato da un amore tossico e inaspettato. Tratto dalla pièce omonima di Michel Marc Bouchard. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2013 e vincitore del premio FIPRESCI.

Ingresso libero
Maggiori informazioni allo 055 2718801.
cinemaquebecitalia.com
facebook.com/cinemaquebecitalia

Nessun commento:

Posta un commento