mercoledì 5 novembre 2014

Festina call for chefs


Sei uno chef italiano e ami la cucina e il vino francese? Vuoi far parte di un evento a livello mondiale? Inscriviti dal 4 novembre al 15 dicembre 2014 per partecipare all'organizzazione di una cena speciale prevista per il 19 marzo 2015. 

Dai ristoranti di alta gastronomia al bistrot di qualità, gli chef di tutto il mondo sono invitati a partecipare a questa grande festa. La cena-evento beneficerà di un piano di comunicazione internazionale che consentirà ad ogni chef di valorizzare la propria cucina, il proprio savoir-faire, ovunque nel mondo con il sostegno attivo delle ambasciate e di Atout France, l’Ente per lo sviluppo del Turismo Francese.
Le candidature possono essere presentate dal 4 novembre al 15 dicembre, ecco il form di iscrizione. Per partecipare è necessaria la proposta di menù, quindi un Comitato Internazionale di chef, presidato da Alain Ducasse, selezionerà la lista de partecipanti, che sarà poi resa pubblica a gennaio 2015.
Ogni menù dovrà valorizzare la gastronomia francese in tutta la sua varietà, con la libertà per ogni chef di presentare la sua proposta a base di prodotti di qualità. Il menù proposto dovrà tuttavia componersi di: Aperitivo della tradizione francese con champagne e gougères (farcite oppure no) o con cognac glacé e foie gras
Antipasto freddo
Antipasto caldo
Pesce o crostacei
Carne rossa o bianca
Un formaggio o una selezione di formaggi francesi
Un dessert al cioccolato
Vini francesi
Digestivo francese  
L’operazione Goût de / Good France è stata lanciata in partenariato con dei grandi chef, in occasione della seconda sessione del Consiglio di promozione del turismo. Il 19 marzo prossimo, alla vigilia di primavera, più di 1000 chef di 5 continenti renderano omaggio alla cucina francese e ai suoi valori di convivialità.
Ogni menù sarà il testimonial di una cucina che utilizza meno grassi, zucchero e sale e che tuteli il mangiare bene e l’ambiente, con ampio spazio alle verdure. Il prezzo del menù è lasciato alla discrezione del ristoratore e ognuno s’impegnerà a versare il 5% del ricavato delle vendite ad una ONG locale che operi per il rispetto della salute e dell’ambiente.

Per saperne di più>>Link fra eng
Persona da contattare: Valérie Leveziel d’Arc, coordinamento progetto Goût de/Good France info@goodfrance.it

Nessun commento:

Posta un commento