mercoledì 2 luglio 2014

Festina et les vernissages


Inaugura oggi 2 luglio alle 18:00 al Museo Marini Marini (Piazza San Pancrazio a Firenze) la mostra 30/60 opere della collezione del FRAC Champagne-Ardenne, per commemorare il sessantesimo anniversario del gemellaggio tra le città di Firenze e Reims. La collezione del FRAC Champagne-Ardenne, che conta oltre 800 opere, riflette la straordinaria varietà di mezzi e linguaggi della pratica artistica contemporanea dagli anni ’60 fino ai giorni nostri.


Venerdì 4 luglio invece a Villa Romana dalle 19.30 Presentazione + Conversazione di Shqipe Jonuzi: "Niko ne sme da vas bije!"∕ "Nessuno vi toccherà più!"Shqipe Jonuzi è la prima artista kossovara che soggiorna a Villa Romana nell’ambito del programma di scambio "Haide!", promosso da Petrit Halilaj, vincitore del Premio Villa Romana 2014.
L’opera traccia una connessione tra passato e presente. Fa riferimento al periodo che seguì il 1987, l’anno in cui Slobodan Milosevic pronunciò un suo discorso a Kosovo Polje, una città del Kosovo. L’edificio in cui si tenne il discorso è oggi un centro culturale. Il filmato senza audio di Milosevic, al tempo presidente della Lega dei comunisti serbi, è ritenuto un precursore degli eventi che portarono all’inasprimento dei conflitti nazionalisti ed etnici in Jugoslavia. Questo edificio è presente in ogni documentario su quel periodo, anche se attualmente non gli viene riconosciuta alcuna rilevanza storica o politica. Il contesto politico, la complessa relazione tra i due principali gruppi etnici del Kosovo, ha innescato un dibattito politico che trova la sua interpretazione nel un progetto artistico di Jonuzi.
Shqipe Jonuzi lavora principalmente con la tipografia classica, che usa in forma di scultura e installazione, per renderla punto di incontro tra corpi dei consumatori, testo e caos urbano.

Ingresso libero ad entrambi gli eventi.

Nessun commento:

Posta un commento