giovedì 12 giugno 2014

Festina Balagan Firenze ebraica


Bellissima è la Sinagoga di Firenze, con la sua cupola verde che svetta dal quartiere di Sant'Ambrogio. Torna da oggi 12 giugno la possibilità di entrare nel giardino tutti i giovedì fino al 4 settembre, per l'apericena Kashèr tra musica e cultura.

L'iniziativa si chiama Balagan, parola presa a prestito dall'ebraico moderno che a sua volta l'ha presa a prestito dal russo e significa Caos. "E' stato un totale e completo balagan". Direzione artstica di Enrico Fink, i menu sono firmati da Jean Michel Carasso e realizzati da Ruth's Kosher restaurant. Ogni serata sarà dedicata a una comunità ebraica, un luogo della diaspora, un diverso insieme di odori e sapori per evocare una cultura così multiforme come quella ebraica. Possibilità di prenotare in anticipo l'apericena tramite il sito di COOPCULTURE, partner organizzativo, che curerà anche il rinnovato BOOKSHOP e il BALAGAN SOUK, dove trovare libri musica e gadget molto balaganici. Aprirà il BALAGAN BISTROT dove il classico Balagan Bittersweet sarà accompagnato da molti altri immaginifici cocktails e bevande, e a apericena finita sarà possibile anche continuare a mangiare stuzzichini vari. Rinnovato anche lo spazio KIDS e attiveremo per adulti e bambini WORKSHOPS e laboratori tematici.


Inaugurazione 12 giugno
19:00 Benvenuti al Balagàn 5774! Saluti di Presidente, Rabbino, direttore artistico e direttore food, presentazione del programma
21:00 Hanukkàt haBalagàn: festa di inaugurazione, con l'esibizione di TANTI ospiti fra cui Balagàn Cafè Orkestar, Coro dei giovani della Comunità Ebraica di Firenze, David Treves, Rocco Zecca, Enrico Fink, Bill Shackman's CelticKlez session band.
Il menu della prima serata è dedicato a Israele, punto di ritrovo e di arrivo di tutte le Comunità del mondo dopo secoli di separazione: falafel im tahini, shakshuka, humus, pita. Da bere “Balagan Bittersweet” e inoltre vini kashèr, birra, succhi di frutta.

Il numero di apericene è limitato (a seguire, snacks e bevute disponibili presso il Balagan Bistrot). L'apericena può essere acquistata all'ingresso o dal venerdì precedente ogni balagan presso la biglietteria d'ingresso sinagoga, in orario di apertura del Museo (10.00 - 18.00)
Prezzi: ingreresso a giardino e spettacolo, libero
apericena (compreso di 1 bevuta): 10 euro

Un'anticipazione del programma in definizione (la versione aggiornata nel sito)
19 giugno
ore 19:00 incontro con Amanda Sandrelli
21:00 “CredoinunsolOdio”, testo di S. Massini, con Amanda Sandrelli e l'Orchestra Multietnica di Arezzo

26 giugno
ore 19:00 Comunità ebraica, comunità islamica: un nuovo concetto di cittadinanza per Firenze.
21:00 presentazione del progetto “Firenze siamo noi”, a cura di Centrale dell'Arte Produzioni.

3 luglio
ore 19:00 Spazi, luce e architetture nelle Moschee, Sinagoghe, Chiese.
Dieci domande di Giuseppe Burschtein a: Osama Rashid, architetto (Irak), Saverio Mecca, architetto (Preside della Facoltà di Architettura di Firenze), Renzo Funaro, architetto (Presidente Opera del Tempio Ebraico).
21:00 Andrea Gottfried (pianoforte), Anton Dressler (clarinetto e clarinetto basso)
22:00 ensemble musicale “la Goulette” con Lee Colbert, Ziad Trabelsi, Fabrizio Cardosa, Paolo Rocca, Fiore Benigni.

10 luglio
ore 19:00 “la danza nel mondo ebraico”
ore 21:00 Jeff Warschawer e Deborah Strauss duo

domenica 13 luglio: Speciale BalaganLab: klezmer musica e danza, stage con Warschawer e Strauss (tutta la giornata, su prenotazione)

17luglio
“Le tre settimane”, tre appuntamenti dedicati alla distruzione del Tempio, l'esilio, la diaspora:
appuntamento n. 1
ore 19:00 presentazione del libro: “La distruzione del Tempio” di Lion Feuchtwanger ed. Guaraldi Con rav Joseph Levi
ore 21:00 “Muziki”: Liron Meyuhas (Israele), percussioni; Titta Nesti (Italia), voce

24 luglio
“Le tre settimane”: appuntamento 2
ore 19:00 Jewish-American, Italian-American - minoranze e nuove identità nell'America degli anni '60. Il ruolo delle “hyphenated cultures” nella costruzione dell'immaginario occidentale
21:00 Shel Shapiro - un “profeta del Beat” in Italia (con la collaborazione di Franco Minganti e di solisti dell'Orchestra Multietnica di Arezzo)

31 luglio
“Le tre settimane”: appuntamento 3
ore 19:00 Happy Birthday, mr. Tabori: il più celebre drammaturgo dell'ebraismo europeo post- Shoah a 100 anni dalla sua nascita. Interviene Giorgio Pressburger.
ore 21:00 Letture da G. Tabori, a cura di Laura Forti e Marco Castellari

7 Agosto
ore 21:00 Barodrom Orkestar

21 Agosto
21:00 Stefano Corsi: Dal Kinnor all'arpa; a seguire: danze celtiche con i Dalriada

28 Agosto
19:00 "Il Bauhaus, le avanguardie e la diaspora"
ore 21:00 New Old Klezmer, con Amit Arieli

4 Settembre
ore 19:00 Evento conclusivo
ore 21:00 Fuori dal Pozzo con E. Fink, A. Bigazzi e CantiErranti

Nessun commento:

Posta un commento