martedì 11 febbraio 2014

Festina candelina




Quando i grandi mi facevano gli auguri io mi imbarazzavo e restavo muta con le guance rosse. Mi chiedevano quanti anni hai ed io alzavo tre dita. Ero una bambina tanto timida, poi chissà cosa è successo.
Adesso fate gli auguri a Festina Lente ed io clicco Mi piace. Oggi le dita da alzare sarebbero quattro: sono quattro anni che esiste questo blog, vi ha portato a zonzo per mezza Firenze e vi ha portato negli Stati Uniti Orientali. 

Io non sono esattamente Festina perché Festina è la parte più sveglia di me, quella che se sa una cosa la dice a tutti, quella che se si chiude fuori casa chiama il fabbro e lo paga senza una minima traccia di senso di colpa. Festina Lente non spreca tempo a rimuginare, lei prende la vita come viene, e allora afferriamo un cappellino di carta con l'elastico e festeggiamo tutti. Festeggiamo i nostri limiti e i nostri traguardi.
Tutti noi siamo Festina Lente, cento di questi giorni!

Nessun commento:

Posta un commento