lunedì 27 maggio 2013

Festina ama Marina di Vecchiano



Per arrivare al mare si attraversano campi e boschetti di alberi bassi. Nelle notti di tarda primavera, le lucciole ingombrano l'aria. Per la folla di vacanzieri diurni invece, il chiaroscuro della luce del sole penetra dalle foglie sui rami delle piante della Tenuta Salviati che si estende ai lati della strada, con maneggi, fattorie, agriturismi. La pazienza di alcune settimane, poi avverrà la fioritura di una distesa di girasoli.


Stiamo raggiungendo Marina di Vecchiano. Partiti da Pisa abbiamo guidato a Nord in direzione Migliarino, quindi tra il Parco di San Rossore e la vicina Torre del Lago, avviene la nostra scoperta di un tratto di spiaggia sdraiata tra la vegetazione ed il mare infuriato di una domenica di vento. Le maree hanno depositato sulla sabbia legni curvi e ceppi levigati.
Tra le tante strutture in legno, scegliamo per pranzo Jam ed i suoi piatti di pesce. Menzione speciale merita il tiramisù alle fragole, che ci pacifica i sensi prima della conquista pomeridiana della spiaggia.

Conosci la zona?
Aggiungi consigli e segnalazioni interessanti tra i commenti.

Leggi altre recensioni di spiagge toscane>>Link

Nessun commento:

Posta un commento