giovedì 20 dicembre 2012

Cara Festina, scrive Andrea Mi

Cara Festina
è da un po' che non ci si sente io e te!

L'ultima volta t'ho vista, trafelata, sulle scale dell'Internet Festival: "L'hai già visto il Teatro Occupato?" E io: "Non ancora ma seguo al volo il tuo consiglio!" In effetti bello era bello, anzi bellissimo. [leggi qui]

Ti scrivo perché vorrei proporti di uscire giovedì e venerdì prossimi. Sì, uscire, alla faccia di tutti quei catrastofisti che si pavoneggiano con questa storia dei Maya col solo scopo di immobilizzarci sul divano a vedere trasmissioni televisive, indegne anche solo di questo nome, che ci raccontano come, forse, finiremo.

Sai che a me, come a te, di queste robe non importa nulla.
Ciò che ti propongo è una 48 ore magico-psichedelica-antropologica.
Si chiama 'Omega' e si svolge il 20 e 21 dicembre al Willy Non Esiste (bello il nome vero?), uno spazio che si trova in via dei Serragli 113r a Firenze. Uno spazio strano, a dirla tutta: piccolo, frastagliato, articolato in tante stanzine collegate e impreziosito da strane piante che non si capisce se sian vere o finte. Lì, i ragazzacci di Disco_nnect assieme ai tipi di Tape Club, Werk e Mixology (che poi sarebbe la mia trasmissione radio) hanno organizzato una rassegna di musica, performance e arti visive che propone un viaggio lungo due giorni nella cultura estrema dell’apocalisse declinata in concerti, proiezioni, dj set, installazioni e azioni audiovisive. 
Ci sarà un sacco di gente a fare un sacco di cose.
Alfa Art cura installazioni site specific con performance collegate in un ciclo intitolato ‘As if there was not tomorrow’. Quello sciamano francese di High Wolf ferma per un'oretta i suoi interminabili giri per il mondo, giusto in tempo per regalarci un set live audio e video tra loop cosmici, chitarre confuse, synth, droni sognanti, voci dilatate, mistiche e percussioni tribali. Quella pazza inglese di Ledi Venedri dice che porterà azioni sceniche tra live musicale e possessione Woodoo. Secondo te cosa dovremo aspettarci, invece, da due dei più promettenti progetti live italiani col nome di Givda (si legge Giuda) e Cannibal Movie? Già vedo scene da olocausto sonorizzate da sintetizzatori analogici, drum machine e marchingegni vari.
Ti ho incuriosita abbastanza?
Guarda che il posto è piccolo, la gente mormora e sarà meglio che ci facciamo mettere in lista se la cosa ti interessa.
Dice che a un certo punto arriverà anche Babbo Natale. Io non mi fido… però andiamoci.


Location: Willy, via de Serragli 113r - Firenze.
Per mettersi in lista 3452861726

1 commento: