venerdì 16 novembre 2012

Festina è stata studentessa


Mi sono svegliata mentre sognavo di essere intorno ad un tavolone a discutere una tesi che da sveglia non saprei affrontare. Evidentemente il mio io dormiente studia materie appassionanti in lingue che al risveglio  non ricordo affatto.

Secondo voi a quale facoltà mi sono iscritta dopo il liceo?
Vi segnalo un paio di cose interessanti in città legate a due miei ex professori.

Silvia Lelli ha girato un documentario che viene proiettato venerdì 5 dicembre al Cinema Odeon in occasione del festival Cinema&Donne. Il titolo è "Johanna Knauf direttrice d'orchestra: Music to the people!" Avete mai veramente guardato quella gestualità? Video

Invece stamattina ho trovato un approfondimento del concerto di Sara Lee Guthrie (ieri a Settignano) nel blog di Alberto Cacopardo, che riempie di retroscena e dettagli una semplice fruizione. Per leggere il suo pezzo>>Link

Tornassi indietro non so se mi iscriverei di nuovo alla facoltà in cui ho studiato. Capita anche a voi lo stesso pensiero? Eppure penso alla mia formazione come un virus necessario per essere come sono. Credo che uno degli aspetti più incisivi nella nostra definizione come individui, siano le relazioni che ci troviamo come possibilità. Ce le portiamo dietro anche dopo la laurea e nel proporci al mondo, sono le nostre prime opportunità.

- Indizi validi per Chi è Festina Lente? -

2 commenti:

  1. la creativita' non cambia se cambi il punto fermo (la laurea)da cui la stessa creativita' di solito parte...il management di noi stessi ,una volta che ci raffrontiamo alla attivita' lavorativa in contesti sempre piu' ostili, deve ,da un certo punto in poi,prescindere sempre di piu' dal punto di partenza....acquisendo sempre piu' i contesti del territorio a cui apparteniamo......in quel modo le intrinseche capacita' si sublimano e si rendono piu' disponibili a chi ci sta vicino........azz...ma..che dico !!!???

    RispondiElimina
  2. io ora come ora creerei un corso di laurea fatto solo di materie che mi piacciono, si può? ho studiato per anni materie di "contorno" a ciò che mi piaceva veramente e credo che sia una cosa culturalmente inutile, soprattutto se le studi svogliatamente!
    se dovessi scegliere tra quelle che esistono, diversa dalla mia, direi "Economia" ma, mentre lo scrivo...rabbrividisco!

    RispondiElimina