martedì 30 ottobre 2012

Festina a Torino Funziona così


Ho esplorato Torino con lo stupore confuso di una bambina tenuta mansueta con sorsate di birra. Salita in città per il weekend del Salone del Gusto e Terra Madre, ho osservato con il Branzi, la Fra, l'Ale ed i Ricardos alcune cosette che vorrei avere anche a Firenze:
  • esce ogni settimana (o mese, l'ho detto ero confusa) un giornale che raccoglie tutti gli eventi previsti in città, con articoli di Luciana Littizzetto tra gli altri. Si trova in giro. Mi sono scordata il nome.
  • interi quartieri ripopolati di locali, vedi San Salvario>>Link ad uso della popolazione locale
  • la potenza della zona tra piazza Vittorio ed i Murazzi, con l'impeto del Po, il bagliore della Grande Madre e le innumerevoli alternative per indugiare nella perdizione. Locale storico: Giancarlo.
  • petite perle: Le Papille cucina e bottega, spazio immaginifico e centrale costruito con il legno, la luce e la porosità di una corte interna. Scoperto con evento Archivio Personale, addentratevi su FB>>Link
La prossima volta non voglio mancare:
Per ispirazioni intercontinentali, leggi anche A Chicago funziona così>>Link


Ed ecco la raccolta di consigli su Torino scritti da voi prima di partire:

1 commento:

  1. Festi, rispondo al primo punto... si chiama Torino Sette!
    http://www.lastampa.it/torinosette

    RispondiElimina