giovedì 10 maggio 2012

Festina Tartare fièvre

La mia amica Cri ha una passione contagiosa per la Tartare. Ecco che a Parigi non mi sono fatta sfuggire l'occasione di divertirmi con questo piatto da assemblare nei sapori, boccone dopo boccone. 'E un gusto così raffinato eppure anche primitivo, preistorico, sauvage. Io l'ho divorata aiutata da un docile vino rosè.

Avete consigli per mangiare la Tartare a Firenze o suggerimenti sul modo migliore per esaltarne il sapore (uovo non uovo, salsa, abbinamento di vino), forchettina alla mano?
Fatevi avanti, io vi ascolto!

8 commenti:

  1. ciao ciao, consiglio vivamente. ecco il link :) http://www.lungarno23.it/

    RispondiElimina
  2. Mi sa che è buona da Osvaldo!

    RispondiElimina
  3. LUNGARNO 23! TARTARE DI CHIANINA!

    RispondiElimina
  4. Da Perseus, pza liberta', la tartare di filetto di manzo al coltello e' da 10

    RispondiElimina
  5. Targa Bistrot e non ce n'è per nessuno! Lungarno Colombo

    RispondiElimina
  6. San Frediavino, accanto a Sabatino in san frediano. Pochi tavoli, circa 6, e emanuele che pensa a tutto.

    RispondiElimina
  7. Alessandrogiugno 01, 2012

    Senza dubbio quella storica del Sabatini in via Panzani!

    RispondiElimina