martedì 3 aprile 2012

Festina: aprile chiama Parigi

Tra Pasqua, 25 aprile, 1 maggio e la primavera che solletica la voglia di riempire una valigia, chi può cede ad un viaggio fuori porta approfittando dei ponti in arrivo.
Nel mio caso si tratta di Parigi, la Ville Lumière protagonista di decine di film, dal tuffo negli anni '20 di Woody Allen con Midnight in Paris, all'universo favoloso di Amelie Paulin. Mi farò ospitare nelle stanze private di chi a Parigi ci abita, alla ricerca di quella visuale dall'appartamento che vivono i protagonisti di Ultimo Tango a Parigi e The Dreamers di Bernardo Bertolucci.
Viaggiare con Couchsurfing, alcune indicazioni>>Link

Dopo accurata selezione tra gli scaffali della Biblioteca delle Oblate e davanti alla parete Turismo o Viaggi della Melbook, eccomi con 3 libri fra le mani.
I. immancabile una guida: ho scelto la Chat@win, nessuna foto, tante storie e un elastico nero.
(9,90 euro Melbook Store, via Martelli a Firenze. Libreria aperta anche dopo cena)
II. Il flaneur. Vagabondando tra i paradossi di Parigi di Edmund White.
III. Guida alla Parigi ribelle di Ramon Chao e Ignatio Ramone.

Per i voli, segnalo a chi non l'ha saputo, l'apertura di un collegamento diretto da Peretola ad Orly con la Vueling. Il sito>>Link
E adesso tocca a voi: suggeritemi posti, ispiratemi, fatemi impazzire per la voglia di essere già tra Belleville e Pigalle!

7 commenti:

  1. Segnalazione per chi ama andare in cerca di stoffe da cucire <3

    http://cantucciodiyersinia.blogspot.it/2010/05/un-quartiere-che-vende-solo-stoffe-e.html

    RispondiElimina
  2. http://www.parisiendunjour.fr/

    RispondiElimina
  3. http://www.eyrolles.com/Loisirs/Livre/paris-buissonnier-9782840966579 Io sono di parigi e penso che questa sia una delle guide piu carine, non é proprio una guida nel senso che si occupa poco di musei ecc..propone tuttavia 20 "promenades" molto diverse e originali con indicazioni e spiegazioni di ogni luogo che vedi camminando. lo ordini tranqillamente o se vai di fretta lo trovi in qualunque libreria un po piu fornita. Per la sera invece (sabato sera) consiglio vivamente "la cave de l'os a moelle" da non confondere con il ristorante adiacente. é una enotechina con un atmosfera veramente bella di sabato! voilà! bon voyage!

    RispondiElimina
  4. una lettura: "Le vie incantate di Parigi" di Jacques Yonnet,non una guida ma una cronaca, una serie di racconti che ti portano per le strade del V arrondissement (il mio preferito) come un vero flaneur

    RispondiElimina
  5. Eccoti i miei racconti culinari di Parigi con qualche bonne addresse da tenere in tasca...

    http://forchettinagiramondo.wordpress.com/category/luoghi/parigi-luoghi/

    La giuda più "ganza" che ho di Parigi mi è stata regalata da una mia cara amica che la comprò proprio nella Ville Lumiere, da Le Bon Marché Rive Gauche e si chiama "Paris chic à prix choc", una guida unica per lo shopping!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Per lo shopping vintage a basso prezzo e l'acquisto di stoffe, consultando la tua guida trovi qualche perla?

      Baci

      Elimina