sabato 28 maggio 2011

Festina: dove dormono le statue

Fonte immagine

Ecco che cos'era! Beata ignoranza!
L'altra sera tornavo a casa con l'amica Rebuf dall'Electric Party a Villa Romana quando ci siamo imbattute in un furgone con un passeggero molto particolare: nel piazzale Galileo, di fronte al Park Palace, un uomo enorme con la pelle maculata tra il celeste e il panna, l'espressione del volto concentrata e la faccia protesa in avanti, stava seduto nel retro.
Siamo tornate indietro, sono scesa dalla macchina e ho toccato con le nocche quell'orco silenzioso, con le mani staccate dal busto ed i piedi giganteschi. Abbiamo immaginato fosse diretto in un parco sontuoso, ed oggi lo ritrovo in piazza Pitti e al centro di molte polemiche.
L'autore è Rabarama (Paola Epifani) scultrice. Quella come altre opere sono enormi, è vero, ma a Festina quel gigante piace. In fondo l'ha conosciuto una notte e con i conoscenti notturni si crea complicità. E in fondo si gode proprio quella piazza che, è deciso, vedremo pedonalizzare.

1 commento:

  1. devo dire molto suggestivo il contrasto dell'essere maculato e lo sfondo del palazzo pitti

    RispondiElimina