domenica 26 settembre 2010

Festina e l'American Brunch

Ho ritrovato in un angolo della valigia il preparato per pancake Aunt Jemina e lo sciroppo d'acero che avevo preso a New York. Perchè non organizzare un American Brunch per domattina che è domenica? Se vi dò alcune dritte, potete prepararlo anche voi senza impazzire troppo.
Fatemi pensare... basta comprare il pane American Sandwich che hanno all'Esselunga, da servire tostato e spolverato di burro per avere degli original French Toast. Poi, uova a volontà da fare strapazzate, all'occhio di bue o in camicia. Aggiungiamo due tocchi di pancetta da affettare e abbrustolire in padella, qualche confezione di succo d'arancia e potete dire agli amici di pensare al caffè lungo.
Ciliegina sulla torta: dress code anni '50.
Se sfodero quel completino fucsia a quadrettoni retrò sarà un'impresa distinguermi dalla signora Cunningham.

1 commento:

  1. I pancake si fanno facilmente senza preparati... Mescolare in un frullatore 30 grammi di burro fuso (fatto raffreddare...), 225 grammi di farina, 1 cucchiaio da cucina di lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale, 2 uova intere, 300 ml di latte intero. Lasciare riposare una ventina di minuti. Ungere di burro una padellina da pancake (possibilmente di ferro e di circa 20 cm) e versare un po' d'impasto. Quando cominciate a vedere delle bolle sulla superficie è tempo di girare il pancake. Cuocere il secondo lato solo per un minito. Riungere il padellino e procedere con il secondo... etc. Con queste dosi ne vengono 8. Servire con tanto sciroppo d'acero possibilmente di grado A colorazione media (medium amber). Fatemi sapere.... Alessandra G.

    RispondiElimina