venerdì 16 luglio 2010

Festina USA Lorraine Motel

Il balcone del Lorraine Motel, 4 aprile 1968. Gli spari sono arrivati da dove indicano i presenti e Martin Luther King Jr si è accasciato sul terrazzo per morire al St. Joseph's Hospital un'ora dopo. 19:05. L'attivista si trovava a Memphis per sostenere lo sciopero degli spazzini neri, coloured, che chiedevano parità. Non riesco a smettere di guardare i suoi piedi che calzano scarpe eleganti perché era pronto per un invito a cena, e invece si sono incastrati là sotto la ringhiera.

Il balcone del Lorraine Motel. 16:20, 15 luglio 2010. L'ultima stanza in cui ha alloggiato il reverendo è visibile dall'interno alla fine della visita al Civil Rights Museum che vi ha sede. L'esperienza è intensa, inizia con la visione del documentario The Witness from the Balcony of Room 306 e passa attarverso un autobus in cui le voci impongono la segregazione e il bancone di un locale, in cui una coppia di persone afroamericane sta immobile a sopportare gli spregi di un gruppo di stronzi. La storia è ricostruita attraverso immagini e frasi, ed è più complessa e lunga di quando si tende a ricordare. Anche più recente e tutt'oggi a Memphis, per quanto mi dicono e osservo, il colore è strumento di separazione.
Maggiori informazioni nel sito del Museo dei Diritti Civili>>Link

Nessun commento:

Posta un commento