giovedì 17 giugno 2010

Festina USA nel blu, istruzioni per il volo

Festina arriva a Chicago dopo una lunga giornata diretta ad ovest, in cui il sole non accennava a tramontare. E tra gate e terminal oggi ha imparato quattro cose:
1) per partire per gli USA l'ESTA(>>Link) è obbligatorio e va stampato anche se il sito non lo specifica. Pena la non emissione della carta d'imbarco!
2) a volte le compagnie aeree, quando hai un volo in ritardo e la coincidenza rischia di sfuggirti, mettono a disposizione una macchina che ti aspetta ai piedi della scaletta e ti porta direttamente all'altra uscita. Ma alle volte te lo fanno sperare ma poi ti tocca correre.
3) in caso di smarrimento di bagaglio, è indispensabile avere l'indirizzo dove possono recapitarlo il giorno successivo e un numero telefonico funzionante. I cellulari dual band, che che se ne dica, non funzionano!
4) alla domanda Perchè una "vacanza" di due mesi e mezzo negli Stati Uniti? è lecito rispondere all'ufficiale del controllo passaporti Why not?!

Note: Il momento in cui ti scansionano le impronte digitali, 4 dita mano sinistra / pollice / 4 dita mano destra /pollice ti leva una soglia di verginità che preferivi tenere.

2 commenti:

  1. Mica saranno capitate a te tutte queste disavventure Festina????

    RispondiElimina
  2. Oh sì! Qui non si inventa nulla ;]

    RispondiElimina