domenica 23 maggio 2010

Festina y la Patata Desnuda

Honoré De Balzac diceva: Ogni notte esige il proprio menù.
Ieri sera Castelfiorentino, Rosticceria Da Carlo. Patate e pesciolini fritti, hamburger, verdure unte e bisunte, rostinciana. Poi al tavolo dove ero seduta con 3 amiche nuove ed un assicuratore è arrivato uno struzzo di peluche e ci ha detto: Seguitemi bellini!
In giro per tutto il paese abbiamo trovato orchestrine composte da un'unica persona, spogliarelli di patate, un circo sui trampoli su alla pieve, pupazzi mangiatori di fiori nel cortile dell'ora d'aria, spettacoli che non volevano più scendere da un albero, musicisti con la giacca a righe bianche e rosse, contrabbassi, ottoni e pentoloni di trippa.

Se vi viene in mente di andare in un paesello sperduto e non avete la macchina. Oppure. Se organizzate una gita fuoriporta ma avete posti liberi in carrozza. Usate i social network per aggiungere compagni ai vostri viaggi. La prima volta di Festina è andata alla grande.

Cosa c'era a Castelfiorentino? Scoprilo cliccando qui >>Link

Nessun commento:

Posta un commento